COS’È LA PRESSIONE ARTERIOSA

La pressione arteriosa viene “determinata” da una parte del cervello nota come centro della circolazione ed è regolata dagli impulsi inviati dal sistema nervoso centrale. La pressione arteriosa è influenzata dalla frequenza del battito cardiaco e dall’ampiezza delle pareti dei vasi sanguigni.

Ma che cos’è la pressione arteriosa? Per semplificare possiamo dire che la pressione arteriosa è la forza generata dal pompaggio del cuore ed esercitata dal sangue sulle pareti delle arterie. Si misurano sempre due valori di pressione:

  • la pressione Sistolica o massima corrispondente alla massima contrazione cardiaca
  • la pressione Diastolica o minima corrispondente al momento di riposo del cuore

In caso di pressione arteriosa alta il rischio di malattie Cardiovascolari e ICTUS è maggiore.

I VALORI DELLA PRESSIONE ARTERIOSA

I valori della pressione arteriosa sono stati classificati e inseriti nelle apposite linee guida delle più importanti società scientifiche a livello mondiale (ESH, AHA, JSH). Di seguito la tabella di riferimento della pressione Arteriosa negli adulti, i dati sono espressi in mmHg (millimetri di Mercurio).

Il valore più elevato della pressione misurata è quello che determina la valutazione.

Con un valore di 140/80 mmHg andrà preso come riferimento il valore della Sistolica (140 mmHg) che indicherà una “pressione arteriosa alta” (135-160).

Analogamente con un valore di 130/90 mmHg andrà preso come riferimento il valore della Diastolica (90 mmHg) che indicherà una “pressione arteriosa alta” (85-100).

L’IPERTENSIONE ARTERIOSA

Una persona soffre di ipertensione arteriosa se, dopo apposito monitoraggio (più misurazioni eseguite a livello domiciliare o clinico), il livello medio della sua pressione arteriosa supera i 140/90 mmHg.

L’automisurazione della pressione arteriosa permette di diagnosticare questa malattia, che è spesso e per molto tempo asintomatica, ma genera silenziosamente danni all’organismo.

La condizione di ipertensione deve essere sempre diagnosticata dal medico.

Più è alta la pressione arteriosa e maggiore è il rischio di complicazioni quali:

  • infarto cardiaco
  • scompenso cardiocircolatorio
  • fibrillazione atriale
  • ICTUS cerebrale
  • insufficienza renale
  • sfiancamento/rottura dell’aorta
  • occlusione delle arterie degli arti inferiori

Per moltissime persone non è possibile stabilire le cause dell’ipertensione arteriosa, ma sono stati individuati fattori di rischio che, oltre all’età, aumentano la predisposizione a questa condizione patologica quali:

  • familiarità con genitori ipertesi
  • consumo elevato di sale
  • sovrappeso e obesità
  • vita sedentaria
  • uso di farmaci o sostanze che possono aumentare la pressione come la pillola contraccettiva, i farmaci antinfiammatori, i corticosteroidi, i vasocostrittori nasali, le anfetamine, la cocaina, ecc.

 

L’ipertensione arteriosa in Italia colpisce oltre 15 milioni di persone e solo 1 persona su 4 si preoccupa di effettuare regolarmente e correttamente il controllo della pressione arteriosa.

Ogni anno muoiono in Italia per malattie dovute alla pressione arteriosa alta oltre 280.000 persone.

COSA FARE SE HO LA PRESSIONE ALTA

La pressione arteriosa alta è una condizione predisponente per molte malattie e non va sottovalutata!

Bisogna seguire scrupolosamente le indicazioni del proprio medico curante, in particolare:

  • controllare la pressione arteriosa e la Fibrillazione Atriale (oltre i 65 anni o 55 anni se ipertesi) anche a casa, con regolarità, con apparecchi specificatamente validati
  • assumere i farmaci prescritti tutti i giorni e negli orari indicati
  • non sospendere o modificare la terapia

Per curare l’ipertensione non si può prescindere da un corretto stile di vita tra cui:

  • non fumare
  • non ingrassare curandosi di seguire una corretta alimentazione e di fare attività fisica
  • ridurre il sale, cibi ricchi di grassi animali e colesterolo
  • mangiare verdura e pesce
  • limitare l’assunzione di caffè a 2 – 3 al giorno

Non fumare

Fai attività fisica

Corretta alimentazione

Top