L’ICTUS

COS’È UN ICTUS?

ictus_testaUn ICTUS per il cervello è l’equivalente di un infarto per il cuore.
L’ICTUS è un termine latino che letteralmente significa “colpo” (in inglese “stroke”) e comporta l’interruzione del flusso sanguigno al cervello. Tale interruzione causa la morte delle cellule cerebrali dell’area interessata con conseguente danno permanente più o meno invalidante.

La caratteristica principale di questa malattia è la sua improvvisa insorgenza in persone sane.

L’ICTUS è:

causa di invalidità

causa di demenza

causa di morte

CLASSIFICAZIONE

Una fitta rete di vasi sanguigni fornisce continuamente ad ogni parte del cervello il sangue necessario per il suo corretto funzionamento.

Quando questo flusso viene interrotto si verifica un ICTUS che viene classificato come segue:

ICTUS ISCHEMICO: quando si ostruisce un vaso sanguigno (causato da arteriosclerosi, trombi, coaguli, ecc.).

ICTUS EMORRAGICO :quando si rompe un vaso sanguigno (causato da ipertensione, aneurismi, ecc.).

SINTOMATOLOGIA

Tipicamente quando si pensa all’ICTUS ci viene in mente la caratteristica “paralisi laterale facciale” che colpisce il lato del corpo opposto alla parte del cervello che ha subito l’ICTUS.

La sintomatologia dell’ICTUS interessa anche altre funzioni per cui riconoscerla tempestivamente può aiutare a guadagnare tempo!

Sintomi che si manifestano all’improvviso e che devono far scattare un segnale di allarme e chiamare subito il 118 sono:

– disfunzioni o perdita dell’equilibrio;

– difficoltà di coordinazione e controllo dei movimenti;

– difficoltà nel parlare e di comprensione;

– diminuzione del campo visivo o perdita della vista;

– sensazione di improvvisa debolezza, paralisi (generalmente laterale) o perdita di sensibilità a viso e arti.

Se invece si avvertono disturbi come lieve mancanza di respiro, stanchezza inusuale, senso di cuore che batte troppo rapidamente ecc.) avvisare subito il medico perché possono indicare la presenza di Fibrillazione Atriale (clicca qui per informazioni sulla Fibrillazione Atriale e il rischio ICTUS).

CONSEGUENZE

L’ICTUS è una malattia grave ad elevata mortalità ed è la prima causa di invalidità.

L’invalidità causata dall’ICTUS può essere permanente, soprattutto quando la persona colpita da ICTUS non viene soccorsa tempestivamente e ricoverata nelle apposite strutture (Stroke Unit).

Le possibilità di una completa guarigione sono maggiori se entro 6 ore dall’esordio dell’ICTUS ischemico viene somministrata una terapia tromboembolitica o, se in presenza di ICTUS emorragico, il paziente viene sottoposto ad intervento chirurgico.

EPIDEMIOLOGIA

L’ICTUS è una malattia improvvisa e diffusa; ogni 6 secondi una persona nel mondo viene colpita da ICTUS, indipendentemente dall’età o dal sesso.

Erroneamente si crede che l’ICTUS colpisca prevalentemente gli anziani ma, solo in Italia, esistono più di 30.000 persone giovani che ne sono state colpite, anche in modo invalidante.

In Italia ogni giorno 660 persone, circa 240.000 ogni anno, vengono colpite da ICTUS.

 

Top