PERCHE’ MISURARE LA PRESSIONE ARTERIOSA E LA FIBRILLAZIONE ATRIALE

Misurare solo la pressione Arteriosa non basta! L’Ipertensione e la Fibrillazione Atriale sono, unitamente all’ipercolesterolemia, tra le condizioni morbose più pericolose per la nostra salute. Sono pericolose perché possono essere asintomatiche, non danno alcun avvertimento, e silenziosamente danneggiare i nostri organi vitali.

Mentre l’automisurazione della Pressione Arteriosa è comunemente raccomandata e praticata anche a casa, la Fibrillazione Atriale non viene regolarmente controllata se non occasionalmente quando si va dal medico, ma questo non è sufficiente!

La Fibrillazione Atriale infatti potrebbe essere parossistica, a carattere transitorio, cioè a intermittenza, e non presente durante la visita dal medico.

Per questo motivo è importante controllare in modo opportunistico, tutte le volte che è possibile, la Fibrillazione Atriale.

I misuratori della pressione di nuova generazione, con la rilevazione della Fibrillazione Atriale, sono raccomandati dai medici per la prevenzione dell’ICTUS e delle Malattie Cardiovascolari.

Automisurazione della Pressione Arteriosa e controllo della FIBRILLAZIONE ATRIALE

COME SI MISURA LA PRESSIONE ARTERIOSA

È fondamentale sapere come misurare la Pressione Arteriosa in modo corretto, perché il risultato deve essere “giusto” e, quindi, utilizzabile dal medico. Ecco cosa si deve fare:

–  stare a riposo per almeno cinque minuti

–  non fumare o bere caffè per almeno mezz’ora

–  non indossare indumenti troppo aderenti e che possono costringere la vita e il braccio. Per evitare costrizioni, non arrotolare le maniche della camicia che normalmente non interferiscono con il bracciale anche se questo viene indossato sopra

–  stare seduti comodamente e ben appoggiati allo schienale

–  non incrociare in alcun modo le gambe o i piedi

–  appoggiare il braccio sul tavolo facendo attenzione che sia all’altezza del cuore

– effettuare la misurazione della pressione sempre sullo stesso braccio (in genere il sinistro).

 

È consigliabile che il medico effettui alla prima visita una doppia misurazione a entrambe le braccia per determinare dove misurare la pressione successivamente. Effettuare le misurazioni nel braccio con la pressione più alta come segue:

–  indossare il bracciale correttamente intorno al braccio (come indicato nel manuale d’uso del dispositivo) facendo attenzione che questo sia della dimensione adeguata

– stringere il bracciale, ma non troppo

– assicurarsi che il bracciale sia posizionato 2 cm sopra il gomito. L’indicatore dell’arteria, normalmente riportato sul bracciale, deve essere posizionato sopra l’arteria che corre lungo il lato interno del braccio

– durante la misurazione non muoversi, rilassare i muscoli del braccio, respirare normalmente e non parlare

– misurare una prima volta la pressione dopo aver appoggiato il braccio al tavolo da almeno 1 minuto

– effettuare almeno una seconda misurazione, tre sarebbero meglio, con una pausa non inferiore ai 15 secondi tra una misurazione e l’altra

–  se l’apparecchio non memorizza le misurazioni o viene utilizzato da più persone in famiglia, annotare subito i risultati su un foglio

 

Per avere informazioni attendibili bisogna fare la media di più misurazioni in questo modo:

– fare le misurazioni al mattino e alla sera prima di assumere i farmaci per la pressione e prima di mangiare

– effettuare le misurazioni per sette giorni di seguito

 

La misurazione della Pressione Arteriosa deve essere eseguita nell’ambito del controllo del medico. Misurare la pressione solo quando serve.

In caso di disturbi come debolezza, capogiri, ecc, effettuare la misurazione mentre è presente il disturbo e comunicare i valori al medico.

E’ consigliabile che il medico effettui la misurazione ad entrambe le braccia

Posizionare il bracciale in modo corretto

Sedersi in modo corretto e rilassarsi

Top