Magazine Ipertensione Arteriosa, Pressione Arteriosa

Cosa sono le palpitazioni al cuore

Le palpitazioni sono battiti cardiaci violenti o accelerati che generalmente si possono avvertire nel petto, nella gola o nel collo. Come riportato dall’ISS, l’Istituto Superiore di Sanità, le palpitazioni sono causate da accelerazioni del battito cardiaco. Quando si verificano il ritmo cardiaco può essere normale o anomalo. Generalmente il cuore umano batte tra le 60 e le 100 volte al minuto. Possono derivare da situazioni di stress, da attività fisica troppo intensa, da farmaci o, in qualche raro caso, da malattie.

Negli atleti o nelle persone che assumono farmaci per rallentare il ritmo cardiaco i battiti possono essere meno di 60 (bradicardia). Al contrario, se la frequenza cardiaca supera i 100 battiti al minuto la persona soffre di tachicardia, mentre i battiti cardiaci in più si chiamano extrasistoli.

Sebbene siano motivo di preoccupazione, le palpitazioni solo in casi rari possono provocare conseguenze più gravi come un disturbo cardiaco serio o come una irregolarità del battito (Fibrillazione Atriale o aritmia).

I sintomi delle palpitazioni al cuore

Quando si avvertono delle palpitazioni è come se sentisse un salto del battito del cuore, che provoca un senso di scuotimento al petto, un ritmo anomalo del battito, un’accelerazione del battito oppure un ritmo del battito del tutto irregolare.

Queste sensazioni, come anticipato, si possono avvertire sia in condizioni di riposo, sia in movimento a livello della gola, del collo e, in generale, del torace. Se si tratta di fenomeni che durano pochi attimi, la maggior parte delle volte innocui. Se invece palpitazioni si avvertono con frequenza crescente oppure attraverso un dolore al torace, svenimento , respiro corto e affannoso o sensazione di capogiri e vertigini allora è necessario rivolgersi al medico che può suggerire di sottoporsi al monitoraggio nelle 24 ore della frequenza cardiaca, tramite holter cardiaco per verificare che non vi siano problemi seri al cuore oppure di un regolare monitoraggio della pressione arteriosa con un dispositivo in grado di osservarne la frequenza cardiaca ed in particolare la presenza di Fibrillazione Atriale, come propone Microlife con AFIB Advanced Easy, il dispositivo più preciso e affidabile secondo i rigidi protocolli  AAMI/ESH/ISO.

Le cause delle palpitazioni al cuore

Le cause più frequenti di palpitazione sono riassumibili in stati emotivi dovuti a stress, ansia o attacchi di panico, attività fisica eccessiva (in particolare in condizioni di caldo intenso in estate), depressione, uso di sostanze come caffeina, bevande energizzanti, nicotina, cocaina, anfetamine e decongestionanti nasali a base di pseudo efedrina, usati in caso di raffreddore o tosse, febbre, variazioni a livello ormonali, dovute al ciclo mestruale, gravidanza o menopausa, alti o bassi livelli di ormoni tiroidei.

Le cause possono essere legate anche ad interventi chirurgici al cuore, ipertiroidismo o cardiopatie, con aritmia o deficit della funzione cardiaca che sono responsabili di tachicardia, un ritmo cardiaco accelerato, o, al contrario, un battito troppo lento ovvero bradicardia.

Potrebbe interessarti anche...

GIORNATA MONDIALE CONTROL’IPERTENSIONE: LINEE GUIDA PER PREVENIRLA

GIORNATA MONDIALE CONTROL’IPERTENSIONE: LINEE GUIDA PER PREVENIRLA

La Giornata mondiale dell'Ipertensione è un occasione importante per prevenire la pressione alta. Vai in farmacia e controlla la pressione gratuitamente!

Leggi l'articolo
COSA FARE IN CASO DI PRESSIONE BASSA

COSA FARE IN CASO DI PRESSIONE BASSA

In caso di pressione bassa o ipotensione è importante prevenire e cercare di evitare comportamenti e situazioni che possono scatenarla. Scopri come

Leggi l'articolo
LINEE GUIDA ALLA SCELTA DEL BRACCIALE PER LA MISURAZIONE DELLA PRESSIONE

LINEE GUIDA ALLA SCELTA DEL BRACCIALE PER LA MISURAZIONE DELLA PRESSIONE

La precisione di un misuratore di pressione dipende anche dalla qualità ed efficienza del bracciale: se piccolo o largo può provocare importanti errori. Scopriamo di più

Leggi l'articolo